RSS Feed

“La cripta misteriosa” di Roberto Mazzanti

5

novembre 2, 2020 by MdF

Siamo lieti di presentare “La cripta misteriosa”, di Roberto Mazzanti, un romanzo che ci porta ad immergerci in un’Italia in cui, a poco più di mezzo secolo dalla nascita dello Stato nazionale e a circa un decennio dopo la fine della I Guerra Mondiale, molte cose sono cambiate, specie per la nobiltà.
La figlia di una nobile famiglia fiorentina si trova suo malgrado coinvolta in una cupa storia di amore, intrighi, criminalità che si svolge tra Roma, Firenze e la campagna avita dove l’anziano genitore, eroe di guerra e vedovo, vive con dolore e grande dignità.

Mazzanti

Il volume è disponibile e può essere ordinato presso tutti i principali distributori online, sul nostro sito, cliccando su La cripta misteriosa, o rivolgendosi direttamente alla casa editrice

Masso delle Fate Edizioni

via Cavalcanti 9/d

50058 SIGNA (FI)

055/8734952   info@massodellefate.it


5 comments »

  1. Edith scrive:

    ho passato una giornata a leggere il Tuo intrigante romanzo giallo. E’ ben congegnato, riesce ad aumentare la curiosità pagina dopo pagina e svegliare simpatia per Pier Francesco Bernini, così la sua vittoria finale (il bene vince sul male) risulta soddisfacente. All’inizio trovavo strano il suo indagare insistentemente eventuali figli illegittimi del fratello. Solo per evitare la remotissima possibilità di non ottenere il titolo di principe che gli spetterebbe alla morte di quest’ultimo? Per un bisogno di trovare prove ancora più tangibili per la depravazione del fratello? O spinto da inquietudine per una somiglianza percepita (forse inconsciamente) di Luigi Colonna venuto in visita con la figlia? Il contatto di Pier Francesco Bernini con il cavaliere principe Corsini a Roma fa intuire che il Bernini non è poi così senza agganci e fuori dal mondo come sembrava all’inizio. Il riferimento ai Gesuiti allertati fa intendere che si stavano già sviluppando degli anticorpi (cosa importante perché non riesco ad immaginarmi un Vaticano totalmente ignaro ed inerme). Comunque verso la fine fai apparire il Bernini come un giustiziere solitario, forse per permettergli il virale colpo di coda e la morte da vincitore. Alla fine anche la figura del Naldini suscita comprensione. In definitiva sembra che nel libro ci siano tutti gli ingredienti per un bestseller: intrighi, segreti, poteri oscuri misteriosi, omicidi e depravazione sessuale. E naturalmente, la suspense non manca.

  2. Fabio Baronti scrive:

    Roberto Mazzanti buongiorno, …e complimenti! tanti e di cuore. Hai scritto un bel libro. L’ho letto con piacere ed è la dimostrazione che chi fa bene le sue cose nella vita, fa bene anche altro. Romanzo godibilissimo, intreccio raffinato complesso e ben riuscito. Non era scontato. Dopo la prima disavventura di Rosalba il libro ti prende e ti porta al finale in un batter d’occhio. Hai una bella scrittura. Chapeau👏👏👏👏👏 Sarò curioso di leggerti ancora. Bravo 😜

  3. Anna Maria Giglio scrive:

    Ho letto due volte la “Cripta Misteriosa” di Roberto Mazzanti con l’intenzione di cogliere tutti i significati, le sfumature e i riferimenti extratestuali che lo rendono così avvincente. L’autore si avvale di una tecnica dai meccanismi perfetti per creare quello che definirei un “noir” piuttosto articolato per le incursioni in altri generi letterari con un risultato coerente che non lascia zone d’ombra nell’interpretazione testuale.
    La trama risulta intrigante, i personaggi ben definiti anche nelle loro complessità caratteriali e nell’ambiguità creata dall’autore che sa manovrarli con competenza e condurli, attraverso le varie fasi della narrazione, ad un epilogo per niente scontato. Sotto tale aspetto (prettamente tecnico), l’autore sa rispettare tutte le funzioni narrative che sono alla base di una costruzione armonica di un romanzo.
    Sicuramente da questa mia analisi emerge il lavoro di ricerca, approfondimento e rielaborazione condotta da Roberto Mazzanti a livello storico, esoterico, artistico, umano … e tanto altro ancora che si potrà scoprire soltanto leggendo il libro che trascina in mondi sconosciuti, a volte scomodi, ma che rivelano nella loro esistenza virtuale la possibilità che possano esistere nella realtà: il compito del narratore è quello di rendere visibile ciò che, per convenzione, dovrebbe rimanere nascosto.

    • Roberto Mazzanti scrive:

      Carissima Edith, ringrazio moltissimo te e Carlo della bella e professionale recensione. Quando avremo la possibilità di parlarne vis a vis sarà ancora più bello. Grazie ancora e Buon Natale e speriamo davvero in un migliore 2021.

  4. Maurizio Candotti Russo scrive:

    Ho letto con intenso piacere catturato dalla storia ed intrighi.
    Ottimo lavoro che fa pensare agli intrighi del Borgia.
    Bravo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iubenda – Privacy Policy

Privacy Policy

Un anno di MdF

gennaio: 2021
L M M G V S D
« Dic    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Sezioni