RSS Feed

“Ogigia” di Ubaldo Bitossi e Laura Morchio

6

dicembre 21, 2020 by MdF

Sotto l’albero di Natale di Masso delle Fate è arrivata una novità che non passerà inosservata agli appassionati di poesia. Oggi vi presentiamo “Ogigia”, di Ubaldo Bitossi e Laura Morchio, un esperimento a quattro mani in cui prosa e poesia si incontrano per dare nuova voce ad un mito universalmente conosciuto, quello di Ulisse e della sua lunga permanenza sull’isola di Ogigia presso Calipso.

“C’è qualcosa di nuovo sull’isola di Ogigia, qualcosa che prende vita nel momento in cui s’arresta il racconto omerico: la speranza di Calipso di veder tornare Ulisse.
Una speranza tormentata, negata e poi recuperata nella visione di una vela lontana: bianco miraggio, sogno inconfessabile che la consapevolezza annega nel mare dell’immortalità.
Calipso ama, si strugge, maledice, e non sa che Ulisse vive il suo stesso tormento, e quando, ormai vecchio torna, Calipso stenta a riconoscerlo.
Su di lei, il tempo non ha potere, la natura divina le fa scudo, e non c’è scintilla nello sguardo opaco del vecchio che muto si dispone a “far l’amore coi suoi occhi”.
Il vento agita il velo rosso di Calipso in cima alla scogliera: ultima immagine di una passione che li ha consumati entrambi.
Davanti a lui c’è il mare, e il gorgo fatale a compimento del suo destino.
Lei resta lì, eternamente bella, eternamente giovane, eternamente sola.
Condannata all’immortalità su un’isola in cui la speranza dell’amore salvezza e rifugio dell’anima, come un presagio, ondeggia nella fioritura dei più lontani papaveri rossi”

Gianna Botti

ogigia

Il volume è disponibile e può essere ordinato presso tutti i principali distributori online, sul nostro sito, cliccando su Ogigia, o rivolgendosi direttamente alla casa editrice

Masso delle Fate Edizioni

via Cavalcanti 9/d

50058 SIGNA (FI)

055/8734952  info@massodellefate.it


6 comments »

  1. Stefania scrive:

    Ogigia:non una lettura, due e tre risultano poche. Le sfumature di questo libro, dove prosa e poesia si confrontano per stravolgere il mito classico, sono continuamente nuove e diverse ad ogni lettura. Più lo leggo, più ho voglia di leggerlo.

  2. Maria Angela scrive:

    Un libro che emoziona che parla del vero amore di come si dovrebbe morire a sé stessi ma nn incatenare l altro
    Riflessioni profonde. “La natura ci insegna ma nn siamo alunni intenti ad imparare” com è vero!!!
    Ci sono frasi che sembrano scritte da noi….bellissimo libro
    Lo rileggerò e mi fermerò a ragionare con me stessa.

  3. Lucia scrive:

    Grazie Ubaldo e Laura per questo viaggio nei pensieri e nelle sensazioni di Ulisse e Calipso. Un dialogo originale e mai scontato. Grandiosa emerge Calipso, una donna prima che una dea, nella quale tutte possiamo riconoscerci.

  4. Donatella Maria Lotti scrive:

    Struggente e appassionato, delicato e sensuale, tocca le corde più intime e nascoste del nostro animo…che tu sia Calipso, che tu sia Ulisse: Ogigia ti aspetta!

  5. Josh scrive:

    Un viaggio nei sentimenti di Calipso e Ulisse, in cui il lettore vive l’animo dei protagonisti e al contempo può rivivere se stesso attraverso di esso. Un misto tra epica e psicologia, verso la scoperta dell’amore più importante di tutti…

  6. Tommaso sanfilippo scrive:

    Complimenti ai due autori che hanno unito la prosa e la poesia.un libro da leggere più volte. Se chiudiamo gli occhi possiamo viaggiare e vedere colispso il suo volto circondata dalla natura, il vento il raggi del sole. Si può vedere Ulisse sulla barca e l’immensa del mare.
    Un infinito amore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iubenda – Privacy Policy

Privacy Policy

Un anno di MdF

aprile: 2021
L M M G V S D
« Mar    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Sezioni